Autore: Marco Massoni
Pagina 1 di 8

1 Agosto 2022

Superbonus, Paola Marone: “Lo sblocco dei crediti antecedenti al 1° maggio positivo se produrrà effetti immediati

“È necessario sbloccare immediatamente i crediti per imprese e professionisti per garantire la necessaria liquidità e evitare i fallimenti” Il presidente di Federcostruzioni, accogliendo positivamente le novità del DDL di conversione del DL Semplificazioni, sottolinea l’importanza e l’urgenza di far monetizzare a imprenditori e professionisti i crediti ‘bloccati’ nei cassetti fiscali Anche Federcostruzioni esprime soddisfazione per l’accoglimento dell’emendamento al DDL di conversione del DL Semplificazioni che, di fatto, consentirà alle banche di poter cedere anche i crediti per i quali le comunicazioni al Fisco sono avvenute prima della ‘data limite’ del 1° maggio 2022.

Argomenti

21 Giugno 2022

Superbonus, Filiera costruzioni: subito incontro con leader politici per sblocco crediti

Le associazioni imprenditoriali e professionali del settore riunite chiedono interventi immediati per evitare fallimento degli operatori e causare danni economici e sociali a condomini e famiglie Si è riunita oggi a Roma la Filiera delle costruzioni, composta da enti ed associazioni (in calce le sigle aderenti) per denunciare con forza il rischio di default economico determinato dal blocco della cessione dei crediti da bonus edilizi.

Categorie

Comunicati Stampa

Argomenti

21 Giugno 2022

Superbonus, Federcostruzioni ai Partiti: “Ampliare le possibilità di cessione per le banche”

Per evitare il default e il rischio che i cassetti fiscali delle banche – ma non solo – restino pieni, con conseguenze nefaste per tutto il sistema Italia, è necessario apportare delle modifiche alle regole sulla cessione dei crediti, soprattutto per quanto riguarda le possibilità degli istituti di credito.

Argomenti

30 Maggio 2022

Costruzioni e Superbonus, Marone: “Ok ai contratti in fattura, ma servono misure per sbloccare i urgentemente i cassetti fiscali di imprese e professionisti”

Roma, 30 maggio 2022: “Qualsiasi misura di controllo è ben accetta, ma il Governo deve assolutamente porre un freno alla crisi che sta attanagliando il mondo delle costruzioni e che rischia di portare a una paralisi devastante.